La scala minore melodica - diteggiature CAGED

La scala minore melodica - diteggiature CAGED

Abbiamo imparato a prendere confidenza con la scala minore melodica in contesti modali (=armonia statica) minori, partendo da un dato di fatto tanto banale quanto (ahinoi...) trascurato: per poter usare una scala in maniera efficace, l'unica strada passa attraverso un lavoro sull'orecchio, per impararne la sonorità (es: sei in grado di cantarla, anche senza chitarra??), altrimenti resterà soltanto "ginnastica" sulla chitarra, qualcosa che probabilmente con un po' di impegno potrebbe essere alla portata anche di una scimmia...

Proprio per questo, ci siamo confinati rigidamente all'interno di una sola diteggiatura: in questo modo siamo stati costretti ad investire non svise spettacolari, ma sulla assimilazione (magari lenta, ma inesorabile) di tutte le possibilità sonore che quella diteggiatura ci mette a disposizione.

 

Adesso forse è arrivato il momento di ampliare il nostro raggio d'azione, e iniziare ad esplorare la scala minore melodica in tutte le diteggiature, in maniera da poter coprire l'intera estensione del manico in qualsiasi tonalità!! Come sempre, il sistema a cui si fa riferimento è il CAGED, e quindi tutte le diteggiature saranno costruite "intorno" a cinque "forme-di-accordo" molto semplici...

 

Ecco qui:

 

 

Dacci dentro e... buon divertimento!!

 

NB: il passo successivo? La "superimposizione" della scala minore melodica ad accordi diversi (dominante, dominante alterata, semidiminuito...) per concetti di improvvisazione avanzati... stay tuned!!

Commenta

Login o registrati per inviare commenti

Commenti

copyright guitar praxis tutti i diritti riservati