i Meccanismi della Musica: 2 - Maggiore vs Minore

i Meccanismi della Musica: 2 - Maggiore vs Minore

Hai imparato a riconoscere la Tonica di un brano.

Sembrava complicato, e invece ci sei.

A meno che non si tratti di cose jazz estremamente complesse (o peggio: della musica dodecafonica, che una tonica... non ce l'ha proprio!!), “beccare” la Tonica è qualcosa che hai imparato essere alla tua portata.

E magari ti sembra scontato, ma sei in grado di farlo A ORECCHIO.

Su questa cosa vale la pena di insistere, perché l'idea che il cosiddetto “orecchio musicale” sia una specie di “magia”, un “dono-del-cielo” che pochi hanno perché sono speciali è un veleno in grado di paralizzare il tuo processo di crescita anche per sempre.

Quindi: Bravo.

Ecco, però, prima che ti monti la testa: riconoscere la Tonica è cruciale, certo.

Ma non basta.

Una volta riconosciuto il “centro gravitazionale” del brano, abbiamo bisogno di identificarlo un po' più da vicino:

 

MAGGIORE vs MINORE

 

È un po' come dire Maschio/Femmina.

 

È una indicazione di massima, non esaurisce la personalità dell'individuo, ci sono sicuramente una infinità di sfumature all'interno di ciascuno dei due mondi (e pure attraverso i due mondi), però è fuori di dubbio che un primo impatto di massima ci arriva.

 

Maschio. Femmina.

Maggiore. Minore.

 

Senza pretendere che sia sempre la stessa cosa (di solito: Maggiore=felice, Minore=triste).

Ma tanto per cominciare, magari, un'idea più precisa ce la facciamo.

Affiniamo l'identikit della Tonica, scendiamo un po' più a fondo.

 

 

***

 

 

OBIETTIVO

 

Una volta identificata la Tonica in ogni singolo brano di musica che ti capita di ascoltare da qui al prossimo appuntamento,  stabilisci se secondo te è Maggiore o Minore.

 

Annota nel tuo diario di bordo (perché tu lo hai un diario di bordo, vero?!?) i titoli e le tue ipotesi, e portalo qui per una verifica comune.

 

Condividi la tua caccia al "sesso" della Tonica (ci sono brani su cui ti riesce immediatamente? altri su cui invece fatichi? che cosa hanno in comune i brani di ciascuno dei due tipi? è una questione di genere/stile? oppure di arrangiamento? o magari di suoni? o cos'altro ancora?)

 

 

Puoi farlo qui, oppure nella Pagina Facebook di Guitar PRAXIS, o ancora nel Gruppo Facebook, dove puoi confrontarti direttamente con altri chitarristi stra-motivati proprio come te.

 

E se questo articolo ti sembra interessante, che ne dici di condividerlo con i tuoi amici chitarristi? Puoi passarglielo per email, usare i pulsanti social in questa pagina... Grazie!

Commenta

Login o registrati per inviare commenti

Commenti

copyright guitar praxis tutti i diritti riservati